Natale 2017
Edizione dal titolo "1917, Natale in trincea”
Monte Grappa: le truppe alleate bombardano la conca del basso feltrino. I paesi di Segusino, Quero, Vas e Alano di Piave vengono distrutti dal fuoco amico per fermare sul Piave l’avanzata dell’impero Austro-Ungarico, dopo la rotta di Caporetto.
Natale 1917: l’ultimo Natale della Grande Guerra. La storia di un sottile filo di verità e di immaginazione: due soldati nemici che la notte di Natale si stringono la mano ...e se fosse andata così?...

15 gennaio 2017
"Natale 1986 - Natale 2016 Trent'anni di Presepio".
Il Presepio Artistico di Segusino festeggia i sui primi trent'anni. Grazie a tutti gli Amici del Presepio e a tutti coloro che negli anni in qualsiasi modo ci hanno aiutato!
Ecco le foto della festa di questo giorno speciale!

30 Anni
30 Anni
30 Anni
30 Anni
30 Anni

2 Gennaio 2017
il presepio di Segusino edizione natale 2016 va in onda nel Tg di Rai3 Veneto, ecco il servizio:
https://www.youtube.com/watch?v=B1VO0JEfqv0

rai

Natale 2016: edizione dal titolo "Patire la fame"
Un percorso che parte dalla povertà di chi ha poco, ma non si tira certo indietro nel condividere quel poco con chi ha meno.
Per poi proseguire verso la strada della sconfitta della povertà attraverso il benessere portato dalla prima fabbrica di occhiali in paese (la Filos), nel suo 70° di fondazione e nel 50° della scomparsa del suo fondatore: il Capitano Guglielmo Zancaner.
Altri due personaggi del paese entrano a far parte delle statue del Presepio Artistico: Il capitano Guglielmo Zancaner (fondatore della Filos) e il caro amico Renzo Coppe (per anni collaboratore della Parrocchia di Segusino).

Zancaner
Filos
Renzo Coppe

Aprile 2016
La ditta tedesca OTTO CHEMIE che ci ha fornito lo speciale silicone per realizzare la grotta della natività del Presepio 2015, dopo essere rimasta stupita del lavoro da noi realizzato col loro silicone per pietra, ha pubblicato la foto della natività del Presepio Artistico di Segusino nella loro rivista distribuita in tutta la Germania.
A seguire la traduzione del testo pubblicato sulla rivista:
"Segusino è un piccolo villaggio italiano di montagna, relativamente sconosciuto, in provincia di Treviso. Ma una volta l'anno la città attira turisti da ogni parte d'Italia. Ciò è dovuto ad un presepio unico nel suo genere, che gli "Amici del Presepe" (col loro presidente Carlo Stramare) hanno creato. L'intero villaggio è ricreato con amorevolezza in numerosi dettagli. La Sacra Famiglia trova accoglienza all'interno di una grotta - tipica del luogo -. Le pietre naturali sono state incollate con OTTOSEAL© S 70. Naturalmente, senza imbrattamento ai bordi! E anche per la realizzazione dei ghiaccioli é rimasto abbastanza silicone OTTO."
Grazie alla ditta OTTO-CHEMIE per la preziosa collaborazione e la cordialità che ci ha dimostrato!

OttoChemie
OttoChemie

20 Dicembre 2015:
Il Presepio Artistico di Segusino va in onda nell'emittente televisiva nazionale Rai 1 all'interno dello "Speciale TG1". Grazie! Ed un ringraziamento particolare alla giornalista Ivana Godnik.
https://www.youtube.com/watch?v=XppZnEgIOwQ

Natale 2015
Un'edizione dal titolo "descargar montagna" (trad: la smonticazione) vede Maria e Giuseppe ritornare dalla stagione di lavoro in una malga pre-alpina per fermarsi in una grotta di mezzacosta segusinese a dare alla luce il piccolo Gesù.

6 Dicembre 2015
Gli amici del Presepio di Segusino donano alla comunità cristiana di Taizzano di Narni (TR) -Umbria- un presepio in ambientazione rurale veneta, in segno dell'amicizia, della fratellanza e dell'unione che da qualche anno ormai lega queste due piccole comunità. Taizzano si trova a pochi km da Greccio, luogo dove nel 1223 San Francesco realizzò il primo presepio della storia, dando inizio ad una delle tradizioni cristiane legate al Natale più forti e sentite di sempre.

Taizzano
Taizzano

21 novembre 2015
Una delegazione degli Amici del Presepio di Segusino ha consegnato all'Ospedale Civile di Udine due diorami frutto del lavoro dei ragazzi dei Centri Estivi di Segusino anno 2012 e 2013, maestralmente coordinati dal nostro socio amico del Presepio Valentino Cabrel.
I due diorami andranno a comporre il presepio che verrà allestito presso la Chiesa dell'Ospedale Civile di Udine da parte dell'operativo parroco dell'ospedale don Angelo Favretto e dei suoi collaboratori.
Un piccolo segno di vicinanza a chi soffre unito ad una lode a don Angelo Favretto e soprattutto ai nostri ragazzi che con entusiasmo si sono dati da fare durante i centri estivi!

Udine"

Natale 2014
Un'edizione dal titolo "Migranti", in tre scene il ricordo di chi è partito, di chi è tornato e di chi non è riuscito a tornare. I nuovi personaggi sono Olivo e Melania, papà e mamma di Elio, uno degli amici del Presepio.

Olivo e Melania

Dicembre 2014
Gli amici del Presepio di Segusino sono invitati dal comune di Pederobba (TV) a realizzare un presepio presso la sala consiliare del municipio, aperta al pubblico durante tutto il periodo natalizio e pre-natalizio.

Natale 2013
"Vajont: 9 ottobre 1963 ore 22:38, un minuto prima..."
Questo il tema dell'edizione Natale 2013 di: "Alla Scoperta dei Presepi e dei Borghi di Segusino".
Un'edizione dedicata alle vittime della tragedia del Vajont che cinquant'anni fa fece 1910 morti nei paesi di Longarone, Erto, Casso, Castellavazzo, nelle rispettive frazioni e in tutta la valle del Vajont e del Piave. Il Presepio raffigura uno scorcio di vita di Longarone ambientato un minuto prima della tragedia, avvenuta alle 22:39 del 9 ottobre 1963.
Sempre in occasione del Natale 2013 il ricordo di un nuovo personaggio di Segusino entra a far parte delle statue del Presepio Artistico: Felicita Coppe, scomparsa qualche anno fa.


30 Novembre 2013
Gli Amici del Presepio di Segusino donano al museo "Longarone-Vajont, attimi di storia" di Longarone (BL) un diorama intitolato "Natività di Gesù sotto i resti della Chiesa di Pirago", in onore e ricordo delle vittime del Vajont, nell'anno del cinquantesimo anniversario della tragedia.

Pirago1 Pirago2 Pirago3

9 Giugno 2013
L'emittente televisiva Telebelluno realizza una puntata di "Alla Scoperta delle Dolomiti" a Segusino e sul monte Zogo (monte Doc) con gli Amici del Presepio di Segusino nei panni di "guida turistica"; la puntata molto ben riuscita, è andata in onda a settembre 2013 su Telebelluno e su Teledolomiti, la potete vedere anche nel canale YouTube del Presepio di Segusino.
Un grazie di cuore a Telebelluno e al direttore Andrea Cecchella.

http://www.youtube.com/channel/UCfTdVxJ7TLcG9VGQ8UQCfsg

TeleBelluno

27 Aprile 2013
Una rappresentanza degli Amici del Presepio di Segusino (TV) assieme ad una rappresentanza della ditta FaoFlex di Segusino consegnano al Museo dell'Occhiale di Pieve di Cadore (BL) una ricostruzione della scena del Presepio Artistico di Segusino edizione Natale 2012, intitolata "e labore fructus" (dal lavoro i frutti), la quale riproduce uno dei primi laboratori di occhiali nati in paese tra gli anni '50 e gli anni '80. L'opera rimane esposta presso il bellissimo Museo dell'Occhiale di Pieve di Cadore (BL) fino a fine novembre 2013.

MuseoOcchiale MuseoOcchiale

5 Gennaio 2013
telecamere Rai ancora a Segusino!
Un ringraziamento ai giornalisti Ivana Godnik e Curzio Pettenò per il bellissimo servizio andato in onda nel TG3 Veneto del 6 gennaio 2013 e nella trasmissione Buongiorno Regione del 14 gennaio 2013.

http://www.youtube.com/watch?v=jQVNbdWMD_s

Natale 2012 - "E Labore Fructus" (dal lavoro i frutti)
Questo il tema dell'edizione Natale 2012 di: "Alla Scoperta dei Presepi e dei Borghi di Segusino".
Ricordando il lavoro, gli operai, gli imprenditori e tutti coloro che hanno dato vita alla "rivoluzione industriale a Segusino": dai campi, dal sudore delle fronti, dalla filanda, dalla Filos e dalle tante altre fabbriche e laboratori che hanno reso importante questo nostro paese negli anni.
Solo il lavoro, il duro lavoro permettere di cogliere e di godere dei frutti.
Un messaggio scritto anche nello stemma del Comune di Segusino: la fascia che avvolge un albero pieno di frutti arrivati grazie alla passione e all'amore per il lavoro radicata nei segusinesi.
Ma anche un monito: il lavoro che oggi viene sempre meno è un grande pericolo per i nostri giovani, per il loro futuro....

28 Aprile 2012
Gli Amici del Presepio di Segusino presso l'Hospice Pediatrico "Casa del Bambino" di Padova per una donazione di materiali acquistati grazie alla generosità dei visitatori del Presepio Artistico di Segusino, grazie alla generosità del pubblico e degli sponsor dello spettacolo "3 Uomini di Parola" organizzato in collaborazione con la biblioteca "Setteville" di Quero e Vas, col patrocinio del comune e la collaborazione delle associazioni di Alano di Piave (BL).
Al personale dell'Hospice ed alla ammirevole direzione della dottoressa Franca Benini va il nostro plauso per la grandissima passione nell'operare a favore dei bambini affetti da patologie inguaribili e malattie in fase terminale.

Foto Hospice 1 Foto Hospice 2 Foto Hospice 3
Foto Hospice 4


Natale 2011:
Il Presepio Artistico di Segusino festeggia il suoi venticinque anni!
Altri tre personaggi del paese, prematuramente scomparsi, entrano a far parte delle statue del Presepio: Francesca Miotto, Ivana Stramare e Luisa Zago: ci piace ricordarle quand'erano ancora bambine, a scuola, nell'edizione dal titolo "Il Sapore del Sapere".

foto scuola


18 Dicembre 2011: La visita al Presepio Artistico di Segusino da parte del grande giornalista Toni Capuozzo e del grande cantautore friulano Luigi Maieron in occasione dello spettacolo “3 Uomini di Parola” dove ha partecipato anche lo scrittore e scultore Mauro Corona.
Lo spettacolo è stato organizzato dall’Associazione Parrocchiale Amici del Presepio di Segusino in occasione dell’inaugurazione del 25° del Presepio Artistico, con la collaborazione della Biblioteca dell’unione Setteville dei comuni di Quero e Vas e con il patrocinio e la collaborazione logistica del comune e delle Associazioni di Alano di Piave (BL).
Ospite della serata anche il caro amico Floriano Zambon (Vice Presidente ed Assessore al turismo della provincia di Treviso).
"Foto di L. Comaron"

IMG_0630 IMG_0599 IMG_0642
IMG_0385 IMG_0632 IMG_0660
IMG_0670 IMG_0638 IMG_0427
IMG_0822 IMG_0379 IMG_0387

Sabato 23 Aprile 2011: il maestro presepista Antonio Pigozzi (rinomato a livello internazionale) assieme al caro amico maestro Daniele Dal Col visitano il Presepio Artistico di Segusino.


Visita al presepio Dal Col e Pigozzi


Domenica 6 Febbraio 2011: in occasione dei festeggiamenti per la chiusura delle viste ai Presepi l’ormai caro amico Vice Presidente e Assessore al Turismo della Provincia di Treviso Floriano Zambon, sempre molto sensibile a queste nostre iniziative, viene a visitare il Presepio, le mostre e ad assistere al concerto di chiusura maestralmente eseguito dal coro “InCanto” di Semonzo.

foto-zambon-chiusura-1-2011 foto-zambon-chiusura-2-2011 foto-zambon-chiusura-3-2011


Domenica 2 Gennaio 2011:
l’afflusso di visitatori registra oggi probabilmente il suo picco storico di presenze. Ben 45 sono i metri di persone in colonna all’ingresso del Presepio. Grazie davvero! Siete la nostra forza!.

Foto colonna entrata presepio 2 gennaio 2011


Natale 2010: In occasione del tema di questa edizione intitolata “I Sapori dell’Antico” altro un personaggio entra a far parte del Presepio: Lino Salsett (Bortolo Stramare) , instancabile maestro dello s-ceck (formaggio tipico segusinese).
Inoltre abbiamo voluto ricordare anche Sergio Baldotto, Sergio Roncato e Claudio Dal Molin tutti prematuramente scomparsi alcuni anni fa. Le statue sono tutte opera dell’artista Mauro Marcato.

Foto 3 bambini che giocano a pallone


Febbraio 2010: in occasione dell’Udienza concessa dal Papa Benedetto XVI ai Dirigenti e ai Volontari della Protezione Civile Italiana, l’Associazione Parrocchiale Amici del Presepio di Segusino, offre in dono al Sommo Pontefice alcune pubblicazioni e DVD sul Presepio Artistico di Segusino. Cordiale riconoscenza è espressa da Sua Santità verso l’associazione Amici del Presepio di Segusino per il delicato pensiero.
(Un prezioso ringraziamento da parte di questa Associazione è rivolto al gruppo Volontari Protezione Civile di Quero -BL- e al suo Presidente per la collaborazione e disponibilità prestata)




31 Gennaio 2010: il vice presidente della Provincia di Treviso, Floriano Zambon, sempre molto disponibile ai nostri inviti, visita la mostra e partecipa alla conferenza “Sole, acqua, vento, terra: quali alternative per il futuro?”, dove sono egregiamente intervenuti gli arch.ti Elena Tirelli e Claudio De Lucchi (realizzatori mostra), Massimo Trento (tecnico Enel Green Power), Maria Panza (referente WWF Italia) e Giusi Vianello (delegato Regione Veneto Fondazione Sorella Natura). La conferenza era inserita all’interno della manifestazione “Alla scoperta dei Presepi e dei Borghi di Segusino, Natale 2009 …l’Energia…”, patrocinata da Regione del Veneto, Provincia di Treviso e Comune di Segusino; il tutto riscuotendo un grande successo ben oltre ogni aspettativa!






24 Gennaio 2010: il Vescovo della Diocesi di Padova (di cui Segusino fa parte) mons. Antonio Mattiazzo, visita il Presepio Artistico di Segusino. Dopo qualche giorno pervengono a don Renato i complimenti per il Presepio, scritti di suo pugno direttamente dal Vescovo. Ne siamo davvero orgogliosi!




27 Dicembre 2009: Altro riconoscimento di prestigio: Poste Italiane emette un annullo postale filatelico dedicato al Presepio Artistico di Segusino. Con l’occasione vengono emesse anche una serie di due cartoline da collezione in tiratura limitata (500 copie). Ora il timbro utilizzato per l’annullo è stato depositato all’archivio nazionale di Poste Italiane a Roma.





25 Dicembre 2009: Le foto del Presepio Artistico di Segusino diventano la prima pagina del Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto, numero di Natale. E’ davvero un onore per noi che Regione Veneto abbia voluto dimostrarci attraverso questo riconoscimento tutta la loro ammirazione. Grazie!




Natale 2009: In occasione del tema di questa edizione legato all’Energia un altro personaggio di Segusino entra a far parte del presepio: il maestro di scuola Marco Baratto, colui che negli anni cinquanta, per mezzo di una piccola centrale idroelettrica autocostruita portò per primo l’energia elettrica nei borghi di Segusino.

Foto maestro Baratto


31 Gennaio - 1 Febbraio 2009: Viene inaugurato il nuovo Centro Parrocchiale di Segusino, ciò che fino a poco tempo fa era solo un sogno, ora è realtà concreta e ben riuscita. Noi, amici del Presepio, abituati a spazi “angusti e fatiscenti”, nel vedere quest’opera ci sentiamo orgogliosi di appartenere a questa bella comunità! …Grazie Don Fabrizio! …Grazie a tutti coloro che hanno reso possibile questa realtà! …però non fermiamoci qui!! …C’è ancora da fare!!....
Allietano i due giorni dell’inaugurazione il coro della Diocesi di Roma del Maestro Mons. Marco Frisina; ospite d’onore delle cerimonie: Mons. Liberio Andreatta. I cantori del coro e Mons. Andreatta fanno visita anche al Presepio Artistico di Segusino esprimendo grandi parole di complimento per l’opera. Complimenti che sentitamente contraccambiamo: ai cantori per la loro grande bravura dimostrata, e a Mons. Andreatta per le sue toccanti parole rivolte alla comunità di Segusino.








17 Gennaio 2009: il presidente dell’Associazione Nazionale Amici del Presepio, Alberto Finizio, il consigliere Pierluigi Bombelli, lo scultore Hirick Demez e il caro amico presepista Daniele Dal Col in visita al Presepio Artistico di Segusino.




10 Gennaio 2009: L’associazione Parrocchiale Amici del Presepio di Segusino promuove la commemorazione: “Novant’anni dopo, sui passi dei profughi dimenticati dalla storia. IL dramma di tante famiglie martoriate dalla guerra”. Un ricordo dei Segusinesi esiliati durante la Prima Guerra Mondiale e mai più ritornati a casa. La commemorazione, svoltasi a Fregona sotto il patrocinio della Provincia di Treviso, voluta dagli Amici del Presepio, dalle parrocchie e dalle amministrazioni dei due comuni (Segusino e Fregona) ha visto l’apposizione di una lapide in cimitero a Fregona a ricordo di Don Antonio Riva e dei tanti Segusinesi mai più tornati al loro paese.




2 Gennaio 2009: il vice presidente della provincia di Treviso Floriano Zambon in visita al Presepio Artistico di Segusino e alla mostra sul profugato esprime i suoi complimenti per l’iniziativa nel ricordare, in occasione del novantesimo anniversario della fine della Grande Guerra, non solo le vittorie militari ma anche l’odissea dei civili, involontarie vittime innocenti in ogni guerra.




27 Dicembre 2008: le telecamere RAI riprendono il Presepio Artistico di Segusino, il servizio andrà in onda nel TG3Veneto e nel TG1.




27 Dicembre 2008: il Ministro per le politiche agricole Luca Zaia è in visita al suo caro amico Don Fabrizio e al Presepio Artistico di Segusino: “…il Presepio di Segusino sta sempre più suscitando un interesse a livello nazionale…” queste le parole del Ministro davanti ai giornalisti durante la sua visita.




18 Dicembre 2008: le telecamere di Telepace con l’inviato Roberto Zoppi riprendono il Presepio Artistico di Segusino, il servizio della durata di ben otto minuti andrà in onda il giorno di Natale. Telepace arriva via satellite in quasi tutto il mondo.

Natale 2008: In occasione del 90° anniversario della fine della Grande Guerra, viene dedicata una scena del Presepio al “Natale di novant’anni fa, il ritorno a casa dei profughi di Segusino”. Grande commozione nell’omaggio della rappresentazione di Don Antonio Riva, capo spirituale dei profughi di Segusino durante un anno di esilio a Fregona, e grande onore a questo eroico sacerdote per il suo operato durante quell’anno di disperazione, dove egli sacrificò la sua stessa vita a soli 31 anni per i suoi parrocchiani. Nella scena compare anche nonna Pulcheria, la quale fino a qualche anno fa, prima di lasciarci, deteneva il primato della nonna più anziana di Segusino.

22 Dicembre 2007: l’Associazione Parrocchiale Amici del Presepio e il caro amico Rosino Stramare allietano il Natale di chi soffre attraverso l’esposizione di tre piccoli Presepi presso i reparti ospedalieri: degenze del centro regionale Fibrosi Cistica dell’Ospedale Borgo Trento in Verona; reparto degenze della Clinica della Chirurgia Toracica del Policlinico di Padova e reparto Pediatria dell’Ospedale Ca’ Foncello di Treviso. In occasione dell’iniziativa promossa dagli amici del Presepio di Segusino e dall’amico Agostino Coppe “Natale di solidarietà”. Nella foto la consegna a Verona, alla presenza del vice presidente dell’Associazione Veneta contro la Fibrosi Cistica.




1 Gennaio 2007: l’assessore regionale ai flussi migratori Oscar De Bona in occasione dei festeggiamenti per il ventennale del Presepio Artistico di Segusino premia l’Associazione Parrocchiale Amici del Presepio di Segusino con lo “S’cechet d’oro 2006”, premio annuale indetto dal Comune di Segusino, per la ventennale attività di promozione del territorio e del recupero delle tradizioni antiche.




Natale 2007: un altro personaggio caratteristico di Segusino “entra” nel Presepio: Gino (Costante) Stramare, papà di un nostro caro amico e “concorrente” Rosino, autore dei bellissimi presepi esposti ogni anno nella Chiesetta della borgata di Stramare.

Natale 2006: la rappresentazione dei personaggi di Segusino si arricchisce ancora col “popolare” Mondo (Raimondo Stramare) storico edicolante e “fotografo avventuriero”.

Natale 2005: il Presepio Artistico di Segusino si arricchisce di statue raffiguranti personaggi del paese, sempre opera dell’amico-artista Mauro Marcato. Grande è la commozione nell’omaggiare in questa prima rappresentazione il caro amico Giacometo Longo, per molti anni autore dei vari particolari in legno del Presepio, scomparso pochi mesi fa. Altro personaggio rappresentato la Oliva: unica abitante rimasta nell’antico borgo di Stramare, alla bella età di novant’anni passati!




Natale 2004: l’artista Mauro Marcato realizza per il Presepio di Segusino le sue prime due statue: un vero capolavoro! …sarà l’inizio di una lunga serie!

Natale 2003: Nasce l’iniziativa “Alla scoperta dei Presepi nei borghi di Segusino”, un itinerario alla scoperta dei presepi e delle meraviglie nascoste nei borghi del paese, ogni anno correlato da vari eventi quali mostre, concerti e rappresentazioni.

9 Luglio 2003: il gruppo Amici del Presepio di Segusino diventa Associazione: l’Associazione Parrocchiale Amici del Presepio di Segusino (TV).

Settembre 2002: don Fabrizio Bagnara sarà il prossimo parroco di Segusino: “…le volevamo chiedere se possiamo continuare con la tradizione del Presepio anche quando, tra pochi mesi, lei sarà il nuovo parroco di Segusino…” questa la nostra domanda preoccupata, conoscendo lo stato precario della attuale sede del Presepio. “…credete forse che un prete dica di no alla realizzazione del Presepio nella sua parrocchia?!... sarete mica matti! Il presepio si DEVE FARE!, poi penseremo anche a sistemare la casa che lo ospita!...” queste le prime parole, da un “giovanotto” in tuta ginnica e T-Shirt che ci riceve a Valdobbiadene, offrendoci una sigaretta!…”sarà costui il nuovo parroco di Segusino?! …che personaggio!!”…

Natale 1989 - Natale 2001: il Presepio Artistico di Segusino “anonimamente e silenziosamente” cresce di anno in anno in prestigio e in numero di visitatori, ad ogni Natale le fatiche dei mesi precedenti di lavoro d’allestimento vengono di colpo dimenticate per dar spazio alla soddisfazione e ai complimenti dei visitatori, e proprio da qui si rinnova ad ogni Natale la forza per “non mollare”.

Natale 1989: il Presepio si trasferisce nella ex-casa del cappellano, l’attuale sede.

Natale 1986: inizia la nostra avventura! …spinti e motivati da don Odilio Longhin, il Presepio viene allestito all’interno della Chiesa Parrocchiale. (Senza però voler dimenticare chi, già negli anni precedenti, si alternava per allestire ad ogni Natale il Presepio in Chiesa).